Redazione | Sabato scorso e nelle sedi dei diversi gruppi italiani di Africa Mission-Cooperazione e Sviluppo e nelle sedi ugandesi di Kampala e Moroto, sono state celebrate delle cerimonie per ricordare don Vittorio Pastori, che insieme a Mons. Enrico Manfredini fondò il Movimento missionario che quest’anno festeggia l’importate traguardo del 45° anno di vita. Le celebrazioni sono state  organizzate a Piacenza, Treviso, Montemurlo (PO), Bucciano (BN), Procida (NA) Airola (BN), Urbino, Apsella (PU), Orbetello (GR), Fabriano (AN) e a Varese, presso la chiesa della Rasa, il luogo in cui don Vittorio è nato e dove riposano le sue spoglie.

In Uganda don Vittorione è stato ricordato presso la sede di Kampala e presso la sede di Moroto, nella regione della Karamoja, area in cui il suo impegno d’amore si è trasformato in intervento concreto e contino in favore dei più poveri per testimoniare l’amore di Cristo per ogni uomo.

A Moroto l’incontro è stato organizzato dal Centro Giovani “Don Vittorio” e ha coinvolto i ragazzi che frequentano il centro e ad officiare la messa è stato il Vescovo della Diocesi di Moroto, mons. Damiano Guzzetti insieme all’Assistente spirituale di Africa Mission, mons Sandro De Angeli.

Questa unione nella preghiera e nell’azione fra Italia e Uganda, è il segno eloquente di come il servizio missionario in favore dei poveri dell’Africa, fondato da don Vittorione sia ancora oggi un servizio vivo e vivace. “Africa Mission e Cooperazione e Sviluppo sono il segno della fede che ha illuminato la sua vita – evidenzia Carlo Antonello, presidente di Cooperazione e Sviluppo – e l’ha sospinta a diventare pane per i fratelli più poveri”.

Carlo Antonello conclude invitando tutti coloro che sono interessati al percorso solidale del Movimento di don Vittorione, a partecipare al 43° Convegno Nazionale che si terrà ad Assisi nei giorni 29 settembre – 1° ottobre, con un importante tema a supporto: USCIRE: “I DESTINI DEL MONDO SI MATURANO IN PERIFERIA”, titolo mutuato da un’espressione don Primo Mazzolari (uno dei profeti del nostro tempo) usata da Papa Francesco nel suo recente viaggio sulla tomba del sacerdote. Il Convegno nazionale per Africa Mission-Cooperazione e Sviluppo è un appuntamento tradizionale durante il quale amici e sostenitori, provenienti da tutta Italia, si ritrovano per condividere il percorso di impegno solidale realizzato nell’anno e per confrontarsi e riflettere sulle sfide che presenta il futuro.

Don Maurizio Noberini, presidente di Africa Mission, sottolinea che : “Il vero valore di queste celebrazioni non è il compimento di un dovere, non è una formalità, ma la realizzazione di tre desideri: quello di ringraziare don Vittorio per quanto continua a fare guidando i nostri passi; quello di riscoprire il suo carisma, senza ridurlo ad un generico assistenzialismo; quello infine di conoscere più a fondo e di far conoscere il suo cuore e la sua opera”.

 

Africa Mission – Cooperazione e Sviluppo prosegue oggi il suo incontro con l’Africa. Lo fa senza sosta, continuando instancabilmente a credere, così come don Vittorione Pastori aveva gridato a gran voce nelle chiese d’Italia per tutto il corso della sua vita, che “la differenza la fanno le persone”.