• IL PUNTO di Sebastiano Cultera: «LO STUPIDO BRANCO»

    Sebastiano Cultrera – Chi, come noi, cerca di dare informazioni e fare analisi sulla realtà della nostra isola deve avere delle cautele, soprattutto quando si parla dei nostri ragazzi. E cerchiamo di averle tutte. Ma anche di sapere cogliere i campanelli d’allarme prima che l’incendio deflagri. Mi ha fatto impressione, nel corso di questo agosto che volge al termine, l’episodio, segnalato dai media locali, di un gruppo di ragazzi che hanno “pestato” un coetaneo. E non solo per la inusitata violenza, che nella nostra isola, fortunatamente fatti del genere accadono raramente, e segnatamente nel periodo estivo, ma per la dinamica stessa

    [Read More...]
  • Il Mare negli occhi di Mariella Ridda

    Sebastiano Cultrera – – Che mare! E dove c’è un mare così? – Sembra vino – disse Nenè. – Vino? – fece il professore perplesso. – Io non so questo bambino come veda i colori: come se ancora non li conoscesse. A voi sembra colore di vino, questo mare? – Non so: ma mi pare ci sia qualche vena rossastra – disse la ragazza. – L’ho sentito dire, o l’ho letto da qualche parte: il mare colore del vino – disse l’ingegnere. – Qualche poeta l’avrà magari scritto, ma io un mare colore del vino non l’ho mai visto –

    [Read More...]
  • VIVARA NON SMETTE MAI DI SORPRENDERE. LE ULTIME SCOPERTE PROVEREBBERO PERFINO L’ESISTENZA DI UN SISTEMA DI SCRITTURA E DI REGISTRAZIONE DEI DATI CHE AVVICINA VIVARA I GRANDI CENTRI DEL VICINO ORIENTE

    Redazione – Gli scavi e le ricerche sull’isola di Vivara si svolgono quasi ininterrottamente da piú di quarant’anni. Le premesse a tali ricerche furono poste da un pioniere degli studi protostorici in Italia, Giorgio Buchner  il quale condusse negli anni Trenta una serie di saggi sull’estrema punta nord dell’isola (la cosiddetta Punta Capitello), rinvenendo tracce di una presenza umana stabile nel corso dell’età del Bronzo. A cominciare da quella scoperta l’isola di Vivara è divenuta uno dei capisaldi geografici per lo studio e la comprensione dei traffici marittimi che, nel corso del II millennio a.C., dovevano collegare le aree costiere e

    [Read More...]
  • LE CARETTA CARETTA AMANO IL NOSTRO MARE. A dirlo è un nuovo studio condotto per 8 anni, dal 2008 al 2016, dall’Università di Pisa

    Redazione | Da sempre sono la cartina tornasole sulla salute del nostro mare. La morte di alcuni esemplari di mesi fa e i ritrovamenti sulle spiagge delle isole del golfo e sul litorale flegreo, fece letteralmente sobbalzare gli studiosi e ricercatori delle testuggini. Se per le cause della morte, nel variopinto universo delle probabilità – tra metalli pesanti, frammenti di plastiche e incidenti dovuti all’imperizia dell’uomo – si è detto tanto e scritto tanto, uno studio condotto dal 2008 al 2016, da un’equipe di etologi dell’Università di Pisa – ha monitorato gli spostamenti nel Mediterraneo di otto tartarughe comuni (Caretta caretta)

    [Read More...]
  • AD UN MESE E POCO PIU’ DAL PREMIO “PROCIDA ISOLA DI ARTURO ELSA MORANTE”

    Redazione | Trascorso il ferragosto, sull’isola di Arturo si inizia a parlare del Premio Letterario, che da sempre è l’appuntamento di fine estate per eccellenza. Ed a poco più di un mese prendiamo a prestito quanto scritto dal collega Asile Conte, sull’ultimo numero del Procida Oggi, per cominciare ad accendere i riflettori sull’evento. La cerimonia di premiazione  – come ricorderete  del Premio Letterario “Procida, Isola di Arturo Elsa Morante, giunto quest’anno alla XXIX edizione, si svolgerà sabato 24 settembre prossimo. La manifestazione avrà luogo nella Chiesa di Santa Margherita Nuova a Terra Murata. Il Premio Letterario è già stato preceduto da

    [Read More...]
  • PIANO REGIONALE DI PROGRAMMAZIONE DELLA RETE OSPEDALIERA. L’ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO IN CONSIGLIO REGIONALE

    Redazione | Dopo le proteste, la rabbia, l’impatto mediatico, ricorso al TAR e quant’altro, la questione ospedale di Procida arriva anche in consiglio regionale. Nell’ultimo civico consesso  – infatti – quindici consiglieri regionali hanno presentato all’attenzione del consiglio e della Giunta, un ordine del giorno dove chiedono espressamente di rivedere il piano regionale. Consiglieri di maggioranza e opposizione che da tempo non hanno lesinato energie e profuso lavoro perché sulla vicenda del ridimensionamento del presidio isolano si rivedano scelte ed obiettivi. Nello specifico ecco il documento evaso e che fa ben sperare. I Sottoscritti consiglieri:« Premesso che: l’attuale PSA dell’Ospedale di

    [Read More...]