Redazione | Momenti di apprensione presso lo specchio d’acqua antistante il Castello Aragonese e Vivara. Due sub, impegnati in un’immersione risultano dispersi. I sommozzatori dei vigili del fuoco provenienti dal centro operativo di Napoli hanno iniziato le ricerche. In arrivo anche l’elicottero “Drago 69” del Reparto Volo dei Vigili del Fuoco di Pontecagnano.
L’incidente si è verificato alla secca delle formiche di Vivara, grotta sommersa.
Recuperato un corpo, altro disperso. Sono stati convocati dalla Capitaneria di Porto i Diving per supporto ricerche.

ore 14.54 L’ipotesi è che siano entrati in una grotta bassa dove le correnti e la risacca “fanno“ molto fango, da qui perdendo l’orientamento e non sarebbero più riusciti ad emergere. Salme sequestrate ed aperta inchiesta

ore 14.52 Sono stati ritrovati morti i due sub dispersi. Una tragedia del mare che si aggiunge alla ferita profonda della morte della giovane Alessia Piatti. Da una prima ricostruzione sembra che i due sub, un uomo ed una ragazza efossero escursionisti e stesso effettuando un tour subacque presso la nota “Secca delle Formiche“ vicino Vivara. Il recupero è stato effettuato dai sub di Ischia, esperti conoscitori dei luoghi, con loro il sub esperto Ciccio Morgera che è già intervenuto in tante tragedie analoghe, spesso nella medesima zona.