Emilia Carannante nuovo Presidente dell’Albano Francescano

Redazione  | Emilia Carannante è stata nominata  – con delibera dirigenziale dal Presidente della Regione Campania On. Stefano Caldoro  –  nuovo Presidente dell’Albano Franscecano. Spetterà a lei nei prossimi quattro anni la direzione dell’ente morale di assistenza e beneficenza isolano,  che tra le proprietà annovera anche l’isola di Vivara. La sig.ra Carannante subentra all’Avv.  e consigliere comunale Mariano Cascone.

La sua autobiografia:

Terminato il corso di studi presso l’Istituto Tecnico Nautico “Francesco Caracciolo”, consegue nel 1985 il diploma di maturità di Capitano di Lungo Corso.

Nonostante il forte attaccamento alla mia isola, e alle mie solide radici, decido nell’anno 1987 di intraprendere la “traversata” e di trasferirmi nella città di Napoli, dove seguo un corso di formazione per “segretaria d’azienda” e corso di marketing e comunicazione aziendale. Si susseguono fino al 1990 le specializzazioni di operatore del turismo di incoming, web marketing e promozione del territorio e progettazione e gestione eventi, rilasciati dall’Accademia Professionale “P. Pirrone”, riconosciuti dalla Regione Campania.

In questi anni la mia decisione, il mio spirito d’iniziativa, il mio carisma, mi permettono di ricoprire il ruolo di tutor nello stesso ente di formazione per circa 2 anni. Poi, nel 1994, il passo in avanti: vengo scelta da una società di Novara per gestire una filiale napoletana nel settore eventi e congressi.

In campo professionale sono quella che si può definire una donna che si è fatta da sé, anche se non senza ostacoli; come è nello spirito del marinaio che non può aspettare e che quando è in condizioni di difficoltà deve pensare alla giusta soluzione.

Contestualmente alla crescita degli eventi anche in ambito nazionale ed internazionale, cresce in me l’esigenza di approfondire le lingue straniere, l’inglese in primis e di viaggiare per poter conoscere al meglio il mercato del turismo e soprattutto le location più adeguate allo svolgimento di tutto quanto concerne il settore M.I.C.E.

Questo lungo percorso formativo, mi fa acquisire l’adeguata esperienza che, unita alla mia intraprendenza e forza di volontà, mi porterà all’avventura più grande ed impegnativa: costituire una società e prenderne il timone.

Dal 2001 sono amministratore unico della Delos Communication, agenzia che organizza congressi ed eventi. Nel 2007 è siglato l’accordo Stato-Regioni concernente il “Riordino del sistema di Formazione continua in Medicina”, per il quale per poter diventare Provider occorrerà possedere una serie di requisiti essenziali, mostrando idoneità a offrire eventi formativi di qualità, non solo sotto l’aspetto dell’aggiornamento dei contenuti o della qualità delle modalità formative, ma anche sul piano organizzativo, non ultima la capacità di gestire l’intero aspetto di trasmissione dei dati per l’attribuzione dei crediti ECM.

Nello stesso anno la Delos Communication si accredita come Provider per svolgere i programmi di Educazione Continua in Medicina, spalancando le porte all’attuale core business dell’azienda: la formazione e l’organizzazione di congressi in campo medico e farmaceutico.
Successivamente nel 2008 la flotta si allarga e nasce la Anthos, azienda specializzata in incentive aziendali e meeting professionali. Con quest’ultima ci sarà l’inserimento anche nel circuito viaggi, delle convention ed eventi corporate, completando in questo modo l’offerta dei servizi del gruppo.

Oggi sono una brillante e romantica imprenditrice che ha raggiunto il successo con le proprie forze e sfruttando al massimo le proprie capacità.
Oltre al lavoro, che amo con tutta me stessa, adoro leggere, viaggiare e concedermi momenti di relax con le persone che amo.

La citazione di N. Poussin “Ciò che vale la pena che si faccia, val la pena che si faccia bene!” oltre ad essere la mia massima di vita è divenuta anche il claim del gruppo.

There are 10 comments left Go To Comment

  1. Luigi Scotto /

    AHHAHAHAHHHA
    IL PRESIDENTE USCENTE HA FATTO DI TUTTO PER ESSERE RIELETTO…
    COME CAMBIANO I TEMPI….
    HAHAHAHHAHAHAH CHE FIGURA…

    SALUTI DA PALAZZO SANTA LUCIA
    AAHHAHAHAHHA
    VAI EMILIA SEI TUTTI NOI

  2. geppino p. /

    Faccio

    i miei auguri per un buon lavoro al nuovo Presidente.

    Certo,sarebbe interessante conoscere ,come gli antecedenti, a chi è figlia…..(metaforicamente parlando ), logicamente,cosi potremmo farci un’idea…..

    ma,forse, chiedo troppo..

  3. trokkio /

    vai Emilia fai qualcosa per vivara falla decollare!!!!!!!!!!!!!!! sei tutti noi ragazzo del trifoglio nostalgico quando vivara era una perla. Grazie anticipatamente.

  4. F.Scotto /

    Complimenti alla tenacia che da quanto descritto non si discute, ma sopratutto complimenti …….per la modestia che da quanto descritto…nemmeno si discute

  5. Stefano Limone /

    Ho piacere della sua elezione il precedente non mi era simpatico.
    Sono uno dei ex ragazzo del trifoglio che ha curato e custodito insiemeagli altri amici, l’isola dal 1972 al 1980. Ci ho vissuto, dormito e lavorato. Per me era un tormento vederla abbandonata. Spero che il suo entusiasmo possa portare qualcosa di nuovo alla tormentata vicenda di Vivara. Saluti.

  6. valeria /

    Azz…. ci liberiamo di un Cascone e ne arriva un’altra che in quanto a modestia non ha nulla da invidiare allo sconfitto

  7. Clelia AMBROSINO /

    Ciao carissima Emilia! Che cosa bella questa novità che leggo!!! Sono felice per te, per la tua vita, per il tuo percorso lavorativo… ma sono contentissima proprio per noi donne tutte! Una persona come te che ha costruito tutto con le proprie forze e coraggiosamente ha lasciato lo “scoglio” da giovanissima e caparbiamente è andata avanti e ha sudato, lavorato, faticato… la gioia e l’orgoglio che tu sia DONNA e in un certo senso rappresenti le capacità e la volontà di noi tutte…… Auguri cara, auguri e BUON LAVORO!!!! Clelia

  8. Angelo Costagliola /

    Cascone potrà essere simpatico o antipatico ma qui non siamo ad un concorso di simpatia. Diamo atto con onestà che la sua presidenza ha portato benefici e fatti concreti all’Albano. Siamo onesti e riconosciamo quello che è giusto. Io personalmente, come parente di un ospite dell’Albano, gli dico grazie di cuore per tutto quello che ha fatto soprattutto per aver ristrutturato l’ente e aver dato dignità agli ospiti!

  9. Nadia /

    mi dispiace ma io non sono d’accordo… Parlo in qualità di parente di un ospite. Frequentando assiduamente l’Albano Francescano, sono rimasto molto deluso dagli eventi in cui spesso mi sono ritrovato: inverno senza riscaldamenti, estate senza condizionatori… ora c’è una nuova struttura ma è la stessa cosa… Ci sono i riscaldamenti, ma non li mettono in funzione. E non solo questo… Tengo a precisare che tutto è a PAGAMENTO, e se non hai un parente dall’esterno che ti segue, sei finito!

  10. giulia man /

    nadia per mettere in funzione il riscaldamento o il condizionatore,bisogna chiedere ai francescani il permesso,forse il presidente lo può fare tanto è ………

Leave a Reply