#igersdellasettimana è @YannGar11

Scopriamo insieme chi è l’#igersdellasettimana scelto la scorsa domenica che ha ottenuto più like.
Facciamo i complimenti a @YannGar11

Con la tua foto, selezionata durante la settimana scorsa, diventi Iger of the Week.
Condividi questo riconoscimento con i tuoi amici e continuate a partecipare alle iniziative della tua community seguendo @igersprocida.
Ricorda di usare sempre l’hashtag ufficiale nelle foto che pubblichi su instagram

Adesso godiamoci la sua intervista, nella rubrica settimanale “iger of the week”

1. Chi sei, cosa fai nella vita? Insomma parlaci un po’ di te.

Sono Yannick noto come YannGar sui social network. Vivo nella zona di Parigi e provengo dal sud della Francia. Sono un capotreno.

2. Come nasce la tua passione per la fotografia e hai deciso di usare Instagram per condividere le tue foto ?

Più di 10 anni fa, ho comprato una macchina fotografica e ho iniziato a giocarci. Anno dopo anno sono migliorato, incontrato e conosciute diverse persone interessanti e ho ampliato la mia collezione di fotocamere e il mio know-how sulla fotografia. La fotografia è un’arte infinita: ho così tante scoperte da fare e da padroneggiare. Sono orgoglioso del mio talento fotografico sviluppato. Ho deciso di pubblicare le mie foto prima su Flickr e poi su Instagram perché è un piacere condividere i propri scatti, con una grande comunità sui social network dedicati alla fotografia. Mi piace condividere le mie foto, discutere con le persone e scoprire fotografi di talento: progredisco esponendo la mia galleria fotografica.

3. Cosa pensi si possa fare per valorizzare il territorio procidano e campano?

Ho deciso di visitare Procida perché è vicino a Napoli ma è anche lontano dal turismo di massa. Quest’isola presenta un panorama meraviglioso e atipico rispetto alla più famosa Costiera Amalfitana. È stata una bella esperienza turistica: Procida è un vero gioiello per la fotografia e il cibo. Mi sono piaciute molto le specialità di Procida (lingua di bue in particolare. ) e i suoi paesaggi.

Leave a Reply