Redazione | Alla presenza delle autorità civili e militari, si è svolta ieri, l’inaugurazione della nuova sede dell’EAV sul territorio isolano. Presenti oltre alle rappresentanze sindacali, l’intero personale tra conducenti ed e personale amministrativo giunti anche dalla vicina Ischia.  

Nel primo pomeriggio sull’isola sono giunti il presidente dell’EAV. Ing. Umberto de Gregorio, e il direttore Ing. Pasquale Sposito ed altri quadri della società.

Dopo il taglio del nastro e la benedizione dei locali  da parte del parroco di Marina Grande don Giovanni Costagliola, tutti gli invitati hanno preso parte ad un frugale Vin D’Honneur tenutosi sulla terrazza di palazzo catena, prospiciente la nuova sede. Molto apprezzata la “delizia al limone” e l’insalata di limoni, tipicamente procidana

Qui ha preso la parola il Presidente dell’EAV Umberto De Gregorio: «Stiamo facendo lentamente dei passi credo nella direzione giusta, cioè di un rapporto diretti di sinergia con  le amministrazioni locali. Ieri eravamo a Somma Vesuviana dove abbiamo trascorso una bella giornata. Ovviamente abbiamo 150 stazioni, 104 comuni con i quali dobbiamo dialogare e i mezzi sono sempre insufficienti per esaudire le richieste di tutti. Sembra essere sempre lontani dalla metà. Io oggi voglio vedere invece il bicchiere mezzo pieno, godendoci questa giornata con un pò di soddisfazione perché credo che anche questa piccola cosa di un nuovo locale molto idoneo secondo me alle esigenze dei lavoratori ma poi anche utile per l’utenza perché è centrale, senza dimenticare un altro aspetto molo importante come il risparmio in termini di costi Perché la verità è che tutto il trasporto pubblico locale in Campania è messo molto male. Non dimentichiamo che veniamo fuori da momenti durissimi, drammatici, e ne siamo usciti definitivamente dal punto di vista finanziario. Ovviamente per riprendere il servizio non basta non avere debiti ma bisogna fare investimenti. Stiamo lavorando alacremente ed il servizio su Procida sarà sicuramente migliore dell’anno passato. Per altro su Procida abbiamo una chicca e cioè il servizio a richiesta per i diversamente abili.  E per quanto ne sappiamo esiste solo a Procida. Una eccellenza di cui dobbiamo andare fieri».

A seguire l’intervento del direttore Pasquale Sposito:«Ribadisco che  noi a Procida ci siamo e siamo fortemente motivati a migliorare il servizio offerto. Abbiamo la fortuna di avere collaboratori validi anche nei tanti momenti difficili che abbiamo passato come il dopo fallimento degli anni addietro. A Procida si respira un’aria di famiglia. Un’altra cosa che andiamo fieri è che a Procida facciamo il 100% di servizio a mesi. Per quanto riguarda i mezzi abbiamo fatto il possibile fino ad adesso, cercheremo di incrementare i mezzi , confidiamo anche questa estate di offrire un servizio migliore. Colgo l’occasione per ringraziare anche i docenti presenti  e per dire loro che anche a Procida vogliamo lanciare l’iniziativa che abbiamo fatto ad Ischia proponendoci di accogliere gli stagisti delle scuole in modo tale da sfruttare le professionalità del nostro personale»

Infine il sindaco Dino Ambrosino: «Ringrazio tutti e soprattutto il Presidente ed il direttore. Noi intendiamo come amministrazione fare di tutto per la promozione del servizio pubblico, dando risposte più puntuali all’utenza come la modifica di alcuni tratti di corsa coperti dalle linee bus. Interventi puntuali ed importanti. E’ vero che l’anno scorso c’è stato un incremento delle corse, lo sforzo compiuto  per far soggiornare il personale per garantire il servizio fino alle 3 del mattino. L’amministrazione ripeto crede nella mobilità alternativa e con le misure restrittive alla circolazione cerchiamo di rendere fruibile il territorio e godibile le bellezza dell’isola. L’EAV in questo ci deve accompagnare in questo e percorso come ha fatto lo scorso anno con l’esperimento delle circolari poi fallito».