Insieme per Procida: “”Interventi infrastrutturali nelle aree portuali destinate alla Pesca professionale”

Insieme per Procida: “”Interventi infrastrutturali nelle aree portuali destinate alla Pesca professionale”

Redazione | Interrogazione  in Consiglio Comunale in merito  al progetto relativo ad “Interventi infrastrutturali nelle aree portuali destinate alla Pesca
professionale”,comprendente:
1) realizzazione di un laboratorio per l’accertamento delle caratteristiche igienico – sanitarie del pescato e bollatura sanitaria ai sensi del  D.L. 530/92 e 531/92; 2) realizzazione di un punto di sbarco del pescato; 3) sistemazione del molo di sottoflutto di levante all’interno del Porto commerciale di Marina Grande per creazione di ormeggio ed impianti al servizio dell’imbarcazioni da pesca.

Interroga il Sindaco

 

per conoscere:

 

per quale motivo il banchinamento
effettuato del molo di levante, non è ancora utilizzato secondo gli obbiettivi
del progetto suindicato;

 

quali prospettive ci sono per
rendere produttivi gli impianti realizzati nel locale in loc. “Le Grotte” in
via Roma relativo al laboratorio di analisi per la certificazione delle
caratteristiche igienico-sanitarie del
prodotto ittico e della relativa bollatura, ed un impianto di
refrigerazione del prodotto ;

 

se la cifra di Euro 209.368,92
spesa per opere civili non risulta elevata visto il costo del fitto;

 

quali elaborati sono stati
prodotti dall’Ufficio Tecnico per l’attuazione di quanto previsto dalla
Conferenza dei Servizi, e per quale motivo tale riorganizzazione degli spazi
non si è ancora attuato;

 

quali sono gli iter burocratici
da seguire per rendere attivo il sistema;

 

se tutte le opere risultano
collaudate;

 

se la rendicontazione dell’intero
progetto ai fini del finanziamento POR è stato presentato;

 

quali erano i termini temporali
previsti per l’attivazione e messa in produzione del progetto;

 

di chi è la
responsabilità di tali ritardi  ;

 

quale è stato
il costo complessivo sostenuto, a carico del Comune e quella a carico della
Regione, per la realizzazione del progetto;

 

quale è stato
il costo di gestione (Fitti, lavori ordinari e straordinari di manutenzione,
assicurazioni,etc.etc.) finora sostenuto dal Comune;

se tali costi
di gestione si intendono continuare a sostenere anche in assenza di utilzzo degli
impianti;

 

se tali costi,
in caso di avvio del sistema, continueranno ad essere a carico del Comune;

 

se il
R.U.P.  ha relazionato sullo stato del
progetto producendo dei S.A.L. sullo stato d’avanzamento, sia per la parte
economica che per la parte tecnica, e se è stato fatto il collaudo finale;

 

se esiste un piano finanziario
per la gestione di tali impianti, sia per le entrate che  per i costi di gestione;

 

se si ritiene giustificato un
tale ritardo nell’attivazione del progetto e che cosa si intende fare .

tgprocida

Lascia un commento