Mare Sicuro 2013: importanti numeri della Guardia Costiera

imagesCAOI05JJRedazione | Ogni estate il personale della Guardia Costiera isolana  – agli ordini del Comandante TV Giuseppe PANICO –  è chiamato ad assolvere un delicato compito che lo vede attore principale nella duplice veste di supervisore presente ed attento del trascorrere sereno delle attività balneari dei fruitori del mare e contestualmente tutore dell’ordine nei confronti dei comportamenti pericolosi ed illeciti posti in essere con l’inosservanza delle più elementari norme di sicurezza e l’imprudente comportamento in mare di bagnanti e diportisti, che sono spesso causa di incidenti dalle conseguenze a volte gravi. Allo scopo di scoraggiare tali irresponsabili condotte ed intervenire tempestivamente nei casi di emergenza, anche quest’anno la pianificata operazione “MARE SICURO”ha dato i suoi frutti e  i numeri parlano da soli:

N°20 (venti) unità assistite, 48 (quarantotto) persone portate in salvo, 76 (settantasei) controlli a terra lungo la costa ed in ambito portuale, 267 (duecentosessantasette) unità da diporto controllate, 180 (centottanta) sanzioni amministrative elevate.

N°. 42 missioni in mare, per complessive n. 676 miglia percorse e 210 ore di moto.. Per le attività via terra sono state invece impiegate n. 2 pattuglie radiomobili.

N° 343 (trecentoquarantatre) controlli,  elevati 180 (centottanta) verbali amministrativi, tra cui 60 (sessanta) per ormeggio o navigazione sottocosta, nella fascia riservata alla balneazione, n. 34 (trentaquattro) per mancanza dei previsti documenti di bordo, n. 08 (otto) per violazioni all’ordinanza che disciplina le attività portuali, n. 07 (sette) per violazioni afferenti la materia della sicurezza della navigazione, n. 01 per violazione alla normativa che disciplina la pesca sportiva, n. 01 per mancanza del bagnino presso uno stabilimento balneare.

Particolare attenzione è stata posta nel verificare che le numerose unità da diporto, che incrociano le acque dell’isola di Procida nella stagione estiva, rispettino le zone riservate alla balneazione (300 mt. dalle spiagge e 200 mt. dalle scogliere).

Rilevante è stata anche l’attività di polizia portuale, che ha portato all’elevazione di n. 56 (cinquantasei) sanzioni amministrative per sosta di veicoli, in zona vietata, nell’area portuale.

“Inoltre, per tutto il periodo estivo – commenta il Tenente di Vascello Giuseppe PANICO, Comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo – è stato disposto un rafforzamento dei controlli  presso la banchina del porto commerciale, specie nei fine settimana, per garantire il regolare svolgimento delle operazioni di sbarco/imbarco dei passeggeri da traghetti e Aliscafi e prevenire l’eventuale insorgenza di problematiche di ordine pubblico. Al riguardo, i dati registrati dalla Sala Operativa della Guardia Costiera di Procida dal Giugno scorso ad oggi 22 Agosto riportano, per il porto commerciale di Procida, un movimento totale di passeggeri pari a n. 317.677 unità (169.387 in arrivo e n. 148.290 in partenza), con un decremento del dato complessivo, rispetto allo stesso periodo dell’anno 2012, di circa 39.000 unità”.

L’intensificazione dei controlli lungo la costa e nei porti da parte degli uomini della Guardia Costiera di Procida proseguirà per tutta la durata della stagione estiva.

Leave a Reply