Redazione | Inadempienze ed inesattezze amministrative. Appaiono molto più gravi di quanto si pensassero le motivazioni che hanno portato al commissariamento della Congrega dei Turchini.

«Si comunica ufficialmente a tutti i sodali dell’Arciconfraternita dell’Immacolata Concezione (detta “dei Turchini”) di Procida, che detta Arciconfraternita, con provvedimento episcopale in vigore dall’11.9.2017, è stata commissariata dall’Arcivescovo di Napoli nell’esercizio dei poteri di vigilanza ed indirizzo pastorale a quest’ultimo facenti capo a norma del Diritto Canonico e dei Regolamenti diocesani.

Scopo primario del commissariamento è la risoluzione, nel superiore interesse della Congrega, delle oggettive e documentate inadempienze ed inesattezze amministrative che sono state rilevate nel corso della Visita Amministrativa ad inquirendum ed referendum effettuate prima della pausa estiva da parte dei Delegati dell’Ufficio Diocesano Arciconfraternite (Visita Amministrativa che, è opportuno precisarlo onde sgombrare il campo da qualsivoglia e infondata ipotesi persecutoria ed operare serenamente per il bene dell’Ente confraternale, non ha riguardato soltanto Procida, bensì molte Arciconfraternite soggette alla giurisdizione dell’Arcivescovo e alla sua vigilanza).

Le ragioni del commissariamento, in spirito dialettico e trasparenza, sono state altresì dettagliatamente illustrate, precisate ed esplicate al precedente Governo (nella persona del Superiore, del I, del II Assistente e del Fiscale) nel corso del passaggio di consegne che ha segnato, lo scorso 28.9.2017, dalle ore 12,00 alle ore 15,00, l’insediamento del Commissario Arcivescovile.

Come già comunicato mediante affissione e diramazione di apposito Avviso, i Commissari e l’equipe di Governo, oltre a svolgere il proprio mandato per la definizione di ogni pendenza amministrativa, riceveranno i confratelli e quanti altri desiderino confrontarsi con l’Amministrazione ogni Giovedì dalle ore 14,00 alle 17,00.

Cordialmente Il Commissario arcivescovile Dott. Salvatore Mazzaro