PISCINA COMUNALE A VIA SALETTE SI FARA’: PRENDE IL VIA L’ITER BUROCRATICO

Redazione – La grave carenza sull’isola di Procida di attrezzature destinate al tempo libero ed in particolare alle attività sportive, rendeva anni fa necessaria la realizzazione di un centro sportivo polivalente effettivamente funzionante, che soddisfacesse  tali necessità in un’ipotesi progettuale che non alterasse comunque il particolare equilibrio ambientale dell’isola;

Il Comune di Procida ha individuato da tempo nel sito di proprietà comunale di via Salette, in località Ciraccio, area significativa dal punto di vista paesaggistico , il luogo dove realizzare la suddetta struttura e che ha completato , nel corso degli ultimi anni , una serie di interventi per trasformare l’area , originariamente abbandonata e degradata, in un complesso di attrezzature pubbliche attualmente costituite da un campo da gioco polivalente con ambienti seminterrati ad uso spogliatoio, servizi igienici e locali di servizio , una pista di pattinaggio, uno spazio di verde pubblico attrezzato ed un parcheggio per auto.

L’esigenza avvertita dalla popolazione isolana di completare il complesso di infrastrutture fin qui realizzate con la costruzione di una piscina comunale e la copertura del campo polivalente ha portato le precedenti amministrazioni ad elaborare progetti da sottoporre ai pareri degli organismi preposti alle relative autorizzazioni ed in particolare alla Regione Campania ed alla Soprintendenza ai BB.AA. in quanto tali opere rappresentano necessariamente una variazione agli strumenti vigenti sotto il profilo urbanistico ( PRG ) e paesistico ambientale ( PTP )

Tale procedura di variante è stata più volte avviata con deliberazioni del Consiglio Comunale e la consequenziale sottoscrizione di Accordi di Programma , senza tuttavia produrre un positivo completamento della fase istruttoria nonostante le attività tecniche svolte presso i competenti Enti ( Regione Campania, Provincia di Napoli, Ministero dei Beni Culturali, Coni ) a causa delle problematiche legate al parere in materia di tutela del paesaggio e che recentemente , a seguito degli incontri avuti sin dal novembre 2014 con i competenti uffici della Regione Campania alla presenza della Soprintendenza A.B.P. area metropolitana di Napoli , si è manifestata la possibilità di avviare finalmente con esito positivo, una nuova procedura ai sensi dell’articolo 1 3 della L R. 01/2007, ”Accelerazione delle procedure in materia di opere pubbliche” con la costruzione di una piscina comunale coperta;

L’Amministrazione Comunale di Procida, ha ritenuto candidare nel DUPIM 2014- 2020 , da finanziare con i fondi destinati allo sviluppo delle isole minori italiane, il progetto di completamento dell’impianto con la realizzazione della piscina comunale inserendolo fra le schede dei progetti infrastrutturali al primo posto e segnatamente: COMPLETAMENTO DEL CENTRO SPORTIVO COMUNALE CON LA PISCINA COPERTA; ed intende inserirlo nei prossimi bandi regionali destinati alla realizzazione di infrastrutture sportive e destinate al tempo libero al fine di completare e rendere fruibile l’impianto ad un’ampia fascia della popolazione isolana con particolare attenzione a settori della popolazione giovanile e diversamente abile considerandola una infrastruttura di rilevante importanza per gli abitanti dell’isola;

Considerato che e’ stato precedentemente conferito incarico all’arch. P. Cossu dello Studio di Architettura Cossu-Larato Associati per la “Realizzazione di una Piscina Comunale in via Salette” e che con delibera di G.M. n.24 Aprile 2007 veniva approvato il progetto preliminare per avviare le procedure di opere di pubblica utilità in variante alla strumentazione urbanistica comunale ;

Lo Studio di Architettura Cossu-Larato Associati , avendo peraltro svolto il suddetto incarico di progettazione stabilendo contatti con i competenti uffici tecnici della Regione Campania per la valutazione del progetto e, recentemente , verificata la manifesta disponibilità da parte degli Enti preposti ad avviare , finalmente con esito positivo, una nuova procedura con il suo inserimento nei procedimenti di approvazione delle opere pubbliche e di interesse pubblico, in variante al piano territoriale paesistico ai sensi dell’art. 1 3 della L. R. 01 12007 , ha presentato alla luce della nuova normativa vigente, in data 1o Agosto 2018 protocollo n. 13605 , un aggiornamento del progetto preliminare redatto dallo stesso professionista per le procedure sopra descritte , elaborato ai sensi del Nuovo Codice degli appalti Dlgs 5012016 e ss.mm. , in forma di progetto di fattibilità tecnico-economica;

Da una disamina dello stesso appare opportuno utilizzare la documentazione prodotta all’interno delle procedure sopra indicate, con conseguente risparmio di spesa e celerizzazione dei tempi per I’Ente nonché verificata la concreta disponibilità a dare finalmente attuazione alla realizzazione del completamento del centro comunale in via Salette;

Rilevato che per attivare la procedura più volte avviata e sospesa risulta necessario approvare in sede di Consiglio Comunale una progettazione preliminare ( di fattibilità tecnico economica ai sensi del Dlgs 5.01.2016 ) ai sensi dell’art. 13 della L.R. 01/2007 con approvazione delle opere pubbliche e di interesse pubblico, e delle relative varianti ai piani territoriali;

La progettazione da approntare è un aggiornamento di elaborati tecnici già oggetto dell’incarico sopra menzionato e pertanto, ciò atteso e visto altresì il ridotto lasso di tempo per la presentazione della documentazione richiesta nonché la carenza di personale comunale, risulta utile e conveniente per l’Amministrazione utilizzare quella già esistente dei suindicati progetti redatti dall’arch. P. Cossu dello Studio di Architettura Cossu-Larato Associati così come aggiornata in data 09/08/2018 ;

Risulta necessario ed urgente avviare le procedure volte alla realizzazione dell’opera compresi i necessari adempimenti tecnici finalizzati alla proposta di variante da inoltrare alla Regione Campania anche valutando la convocazione di una Conferenza di Servizi ; Tanto premesso e rilevato – trattandosi di atto di indirizzo lo stesso non necessita di pareri DELIBERA

  1. Prendere atto di quanto in premessa;
  2. Utilizzare la progettazione esistente così come integrata ed aggiornata – di cui in premessa – ai fini dell’avviamento delle procedure per la realizzazione della Piscina Comunale in variante agli attuali strumenti vigenti del PRG e del PTP , approvando il progetto di fattibilità tecnico-economica;

Only 1 comment left

  1. gep p /

    PURA FANTASIA

Comment is closed.