Redazione | Con l’astensione dal voto del presidente Luigi Muro l’assemblea ( ? ) del Procida calcio  – com’era ampiamente prevedibile – non ha avallato la decisione del massimo dirigente presa a poche ore di distanza dalla partita di sabato scorso.

Questo il Comunicato evaso dalla società:

In data odierna si è riunita l’Assemblea del Procida Calcio dopo i noti fatti accaduti durante l’incontro con il Neapolis del 7 Ottobre 2017.

Il Presidente Muro ha proposto all’Assemblea di ritirare la squadra dal campionato di Promozione perchè quanto accaduto in quella partita non può essere derubricato a “sviste arbitrali” ma rappresenta un grave colpo alla leale partecipazione sportiva ed alla “par condicio” tra le squadre anche in previsione del referto arbitrale già preannunciato dall’arbitro stesso nel dopo partita.

L’Assemblea, pur condividendo le preoccupazioni del Presidente, ha deliberato con l’astensione del presidente stesso, di sospendere tale decisione all’esito di ulteriori comportamenti similari o al termine del campionato. Ciò per rispetto della tifoseria procidana, dei sostenitori del Procida e degli atleti stessi che si troverebbero a non poter più giocare almeno fino a Dicembre.

L’Assemblea rivolge un ringraziamento ai vertici della LND per le parole di stima nei confronti del Procida Calcio e per le rassicurazioni su un prosieguo corretto del campionato.