• Sab. Ago 13th, 2022

TGPROCIDA

Raccontare il presente, capire il futuro

I turisti amano il “Blu”

DiRedazione Procida

Ago 6, 2022

Procida – Blu, l’infinito sovrasensibile”, questo il titolo accattivante e pieno di fascino della collettiva curata da Sinergia d’Arte, infaticabile associazione d’arte procidana. Dopo un gioioso e partecipato vernissage, avvenuto il 30 luglio a Santa Margherita Nuova, complice un tramonto spettacolare e l’intrattenimento di “Sonorità e danze tradizionali del sud Italia” con Amelia De Maio, Grazia Santini e Rosa Bahìa, la mostra sta vivendo giorni di grande riscontro da parte di un pubblico internazionale veramente numeroso.

Diverse le sensibilità artistiche degli artisti (Emiana Assante di Cupillo, Rosa Bahìa, Patrizia Barone, Loredana Bernardo, Maria Francesca Borgogna, Luigi Calì, Candida Cardito, Leonardo Cuccoli, Serena d’Onofrio (Sere Nart),Susanne Fuchs, Dora Kalinova, Egidio Lamboglia, Martina Lubrano Lavadera, Lucas Lucariello, Didi Melles, Monica Memoli, Gilda Pantuliano (Fluida), Jessica Pintaldi, Photophobia Photography, Annamaria Quadretti, Iolanda Scotto di Minico, Roberta Scotto Galletta, Marilisa Serpico, Arianna Spizzico, Manuela Stefanini, Leila Veneziano (Vele), Generoso Vella) che espongono, diverse le forme espressive (tra pittura, fotografia, arte digitale e così via).

Ognuno in maniera peculiare e originale interpreta il concetto di “Blu”, colore dell’anima, degli abissi fuori e dento di noi e dell’infinito.

Il successo di questo evento rappresenta un vero e proprio coronamento di sforzi e di impegno profuso per una realtà così giovane come Sinergia d’Arte e premia l’intuizione delle sue fondatrici, Iolanda Scotto Di Minico, Diana Melles e Annamaria Quadretti;

Ciò sta a significare che la cultura, in tutte le sue forme, è vita pulsante, era, è e resta bisogno primario per la comunità umana, in tutte le epoche al di là delle vicende contingenti che possiamo trovarci a vivere e affrontare.

“Abbiamo accolto con gioia la richiesta di Sinergia d’Arte di una mostra a Santa Margherita, spazio espositivo che mancava ormai da due anni, luogo principe dell’isola che si sta trasformando, grazie alle lavorazioni che si stanno eseguendo, in qualcosa di unico.

Complice la pausa estiva del cantiere siamo riusciti a riorganizzare questo spazio così affascinante e anche a sfruttare la stupenda terrazza panoramica per il vernissage. E’ solo un assaggio per quello che verrà e invitiamo, chi ancora non l’avesse fatto, a visitare, in questo scenario meraviglioso, la mostra che resterà aperta ancora per la prossima settimana.” ha dichiarato il delegato alla cultura Assante del Leccese Michele.

Lascia un commento