Gennaro Scotto di Covella – E’ gia da qualche mese che leggo con piacere che la Processione del Venerdi’ Santo continua a far parlare sulla mia/nostra isola di Procida. E’ bello vedere che persone che non hanno mai dedicato tanto interesse alla “Processione ” ora che purtroppo non si farà, dimostrano attaccamento ed espongono opinioni addirittura sulla modalità di esecuzione ed artistica della stessa.

E’ ancora più bello vedere come dei “partecipanti” alla stessa degli anni scorsi si adoperino per tentare di abbozzare un fac simile della stessa pur di farla. Spiacente. Chi scrive invece è un tradizionalista, un amante della stessa nella sua conformazione classica. Chi scrive è stato è finche avrà vita spera di essere un partecipante di un gruppo determinato, con la voglia e l’amore di realizzare delle rappresentazioni della vita di Cristo che possano illustrare con arte quanto dettato dal Vangelo.

Spiacente. Non posso condividere ( pur apprezzando il tentativo e l’attaccamento della proposta) la proposta della  costruzione di un “pezzo di mistero” e la successiva esposizione nelle Chiese.

Chi da anni fa il Mistero ed è un cofondatore di un gruppo di 30 persone sa che questa proposta poco collima con lo spirito di stare insieme, di confrontarsi, di relazionarsi ,di associarsi per poter realizzare il Mistero. Non è fattibile e purtroppo o per fortuna non ci appartiene. Ripeto nulla contro la volontà di voler tentare di salvare quest’anno ma la proposta è ostativa dei principi cardini su cui si fonda il Mistero.

Colgo l’occasione invece di esprimere la mià felicità per l’occasione che sicuramente avremo il 2022. Di certo non la diamo vinta al Covid però!

Procida , Capitale della Cultura Italiana 2022, quale migliore occasione per far conoscere a tutti la processione del Venerdi Santo a Procida. Sono anni, nel 2004 fondammo su un idea dell’ex assessore Nico Granito, con la forza e la determinazione del compianto Fabrizio Borgogna ( ci manchi, hai vissuto per Procida ed hai dato tutto per la tua isola! Riposa in pace amico mio e supportaci anche da lassù!) la prima associazione dei Misteri, i cd Ragazzi dei Misteri, con l’obbiettivo e la voglia di far conoscere a tutta Italia e oltre la nostra bella tradizione.

Ho deciso di scrivere per esporre il mio pensiero, per lanciare una proposta. Dispiace  a tutti che anche questo 2021 venga ricordato come un anno senza processione a similitudine del 2020 ma utilizziamo questa sosta forzata  per farne un punto di forza. Proporrei pubblicamente  all’attuale Amministrazione comunale, Sindaco ed Assessore alla Cultura  ( a cui vanno i miei più sentiti complimenti per il risultato raggiunto ma soprattutto per il lavoro svolto in tema) di progettare una modalità per “prolungare” il nostro Venerdi’ Santo 2022. Non mi riferisco ad una semplice esposizione che sicuramente ha gia avuto ed avrebbe un buon riscontro ma parlo di laboratori permanenti in cui i nostri visitatori potranno osservare in diretta la costruzione di una statua, l’utilizzo della cartapesta, la pittura, la modellazione ecc…

La proposta è semplice…. creare un gruppo di lavoro con un partecipante per ogni singolo di mistero, con persone che vivono 365 giorni all’anno la processione in maniera diretta, che nella loro vita hanno impiegato fondi, forze, e testa per il Mistero.Un rappresentante per ogni gruppo storico e che abbia esperienza pratica non solo teorica. Coinvolgete tutti, per l’amore di Dio, l’isola è di tutti ed è giusto condividerla in tutto ma non fate lo stesso errore delle varie associazioni create e anche da me supportate nel corso degli anni. Di questo faccio mea culpa ed anzi propongo pubblicamente una fusione unica per il 2022 delle associazioni nella prima fondata con le stesse modalità sopra descritte.

Se l’unico fine è il bene della Processione, l’amore per il Mistero non vedi elementi ostativi. In caso contrario, non credo si troverebbe un accordo. Il tutto nel rispetto della Congregazione dei Turchini, unico ente organizzatore dela Processione. Siamo di Procida, viviamo nella Processione del Venerdi Santo……NON  ISOLAtela è la nostra storia, e per me la STORIA E’ CULTURA! E’ sono certo  di non essere il solo a pensarlo!

Viva Procida Viva la Processione del Venerdi Santo. Prepariamo tutti insieme la Processione del 2022, è questo il nostro compito quest’anno. Diamoci questo appuntamento e prendiamoci l’impegno. Anno domini 2022”

 

Lascia un commento