• Dom. Lug 21st, 2024

TGPROCIDA

Raccontare il presente, capire il futuro

“Procida premia la cultura” in trasferta a Santo Stefano in Liguria

DiRedazione Procida

Lug 3, 2023

Procida – Detto fatto. Dopo Roma e dopo Ischia, tappa in Liguria per Rosaria Cantagallo” e più precisamente a Santo Stefano di Magra, alla seconda edizione del “Fashion Day, notte di Moda” per premiare un’altra protagonista di “Procida premia la Cultura” che non ha potuto essere presente il 28 maggio scorso sull’isola, Antonietta Tuccillo.

“Antonietta Tuccillo – dice Rosaria Cantagallo – ha fatto dell’arte dell’uncinetto la sua” Isola felice” dove rifugiarsi quando i fantasmi della malattia si affacciano nella vita quotidiana. Un premio strameritato, poiché Antonietta attraverso le sue linee e i suoi colori sa creare un universo di stile e di amore”.

Nella serata – molto partecipata – Antonietta ha mostrato al pubblico e agli amici il progetto a cui sta lavorando da tempo: una linea di abiti innovativa e sorprendente dove risalta ancora una volta la sua passione per il crochet.

La stilista è anche una fashion designer molto nota e nel corso della sua carriera ha ricevuto riconoscimenti e menzioni speciali per l’innovazione e unicità del suo lavoro. La reinvenzione in chiave moderna di un’arte antica come quella del crochet conferisce ai capi e alle sue creazioni, realizzati con cura e maestria, un marchio di originalità, stile e ricercatezza.

“Una serata di festa all’insegna del made in Italy – ha dichiarato alla stampa locale il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti – per celebrare il lavoro artigianale di un’artista che da tanto tempo opera nella moda. Sarà l’occasione per trascorrere una serata in una delle nostre caratteristiche località del levante ligure, dando così anche una spinta al turismo della nostra regione.

Una festa per tutti i soggetti coinvolti e per i visitatori che potranno ammirare creazioni uniche che daranno un tocco di fascino in più al nostro territorio e per tramandare quella creatività artigiana tipica della tradizione ligure che si conferma anche come elemento di stabilità occupazionale, radicamento sociale e sviluppo economico essenziale per la Liguria”.

Lascia un commento