• Gio. Feb 22nd, 2024

TGPROCIDA

Raccontare il presente, capire il futuro

Il mondo del cinema di Giffoni sbarca sull’isola di Procida

DiRedazione Procida

Mag 3, 2023

Procida – Giffoni for Procida, nuovo capitolo della storia di un’amicizia che è diventata collaborazione e poi condivisione di idee e progetti. Dal 4 al 6 maggio, infatti, si svolgerà sull’isola del Golfo di Napoli, Capitale della Cultura Italiana per il 2022, un ricco programma di attività, incontri e proiezioni dedicate alle scuole, un’opportunità per proseguire la sinergia avviata negli anni scorsi. Protagonista la Campania che fa, produce e promuove cultura.

Giffoni ha fortemente sostenuto la candidatura di Procida con la realizzazione di un cortometraggio che è stato presentato in sede di audizione ministeriale, rispondendo alla chiamata della Regione Campania che, in quell’occasione, chiese alle principali realtà culturali campane, di rilievo nazionale ed internazionale, di essere di supporto per arrivare al risultato, quello della investitura a Capitale della Cultura, come poi è accaduto.

Le iniziative che rientrano nel programma di Giffoni for Procida si svolgeranno presso lo splendido Palazzo d’Avalos, pregevole edificio di epoca rinascimentale che domina Terra Murata. Alle attività saranno coinvolte le scuole primarie e secondarie di Procida.

Con Procida Capitale della Cultura – dichiara il fondatore di Giffoni, Claudio Gubitosi – si è realizzato un sogno, oserei dire un’utopia. E’ giusto che l’eco di questo traguardo così bello non si spenga. Ed è per questo che oggi Giffoni torna sull’isola per dare il proprio contributo a costruire nuova cultura. Lo facciamo nuovamente attraverso la logica della rete, quella che tanta fortuna ha portato a Procida. Dobbiamo fare in modo che tutti possano continuare a conoscere la realtà di quest’isola, portando ancora più persone a visitarla, ma anche avviando un discorso intellettuale e di pensiero che metta in evidenza come la Campania sia una terra fertile sotto questo versante. Giffoni lo fa attraverso il linguaggio del cinema, coinvolgendo i ragazzi, dando loro la possibilità di esprimersi senza filtri e senza censure, promuovendo i luoghi ed i talenti di un’isola che rispecchia attitudini, tratti e spirito di una Campania sempre più avanti per produzione di contenuti culturali”.

Soddisfazione viene espressa dal sindaco di Procida, Raimondo Ambrosino: “A Giffoni – dichiara il primo cittadino –  ci lega un’amicizia molto solida che si è consolidata in occasione della nostra candidatura a Capitale della Cultura. Siamo molto grati per le attività che si svolgeranno sul nostro territorio nei prossimi giorni. Sono la conferma di un impegno che è stato annunciato lo scorso anno nel corso del Festival e che è stato perciò mantenuto. Confermiamo così una collaborazione che è costruttiva e molto positiva. Con questa iniziativa continua l’onda lunga delle emozioni che abbiamo vissuto nel corso della felice esperienza di Capitale della Cultura. Ne continuiamo così a vivere gli effetti benefici proprio grazie a Giffoni”.

Si inizia giovedì 4 maggio, alle ore 18.00. I ragazzi incontreranno l’attrice Giovanna Sannino reduce dallo strepitoso successo della serie televisiva “Mare fuori” nel ruolo di Carmela. Con il suo personaggio, Giovanna Sannino racconta la complessa figura di una giovane donna e madre napoletana. Carmela é, infatti, la compagna di Edoardo Conte (Matteo Paolillo), detenuto nel carcere minorile di Nisida. L’attrice napoletana fa parte del cast della fortunata serie televisiva sin dalla prima serie.

Venerdì, 5 maggio, con inizio alle ore 9.30 proiezione dedicata agli alunni delle scuole primarie. Sullo schermo il film Il ragazzo e la tigre per la regia di Brando Quilici con Sunny Pawar, Claudia Gerini, Yoon C. Joyce, Shi Yang, Amandeep Singh. Il film, distribuito da Medusa, racconta un’emozionante storia, narrata attraverso immagini sontuose, che trae ispirazione da una leggenda popolare, portando gli spettatori in luoghi inaccessibili e incontaminati e facendo scoprire loro tutta la meraviglia.

Spazio, poi, alla musica. Con inizio alle ore 18.30, sempre presso Palazzo d’Avalos, l’incontro con i Follya, band composta da Alessio Bernabei (voce), Francesco Pierozzi (chitarra), Alessandro Presti (basso) e Riccardo Ruiu (batteria). La band, nata nel 2022, non si pone limiti di linguaggio o sound. Un punto d’incontro tra essenza pop e mondi onirici e distopici. Nei loro brani si possono trovare influenze powerpop, synthwave e alternative rock, con ispirazioni provenienti da The Cure, Michael Jackson, Imagine Dragons, David Bowie e The Weeknd. Lo scorso marzo è uscito “Mister”, loro ultimo singolo.

Sabato, 6 maggio, con inizio alle ore 9.30 proiezione dedicata agli studenti delle scuole secondarie. In visione Storm boy – il ragazzo che sapeva volare per la regia di Shawn Seet con Jai Courtney, Finn Little, Geoffrey Rush, Erik Thomson e Natasha Wanganeen. Distribuito da Medusa, il film racconta l’incredibile storia di un bambino che recupera sulla spiaggia tre piccoli pellicani orfani. Uno di loro finirà per legarsi al nostro eroe diventando il suo fedele compagno. È un classico della letteratura per l’infanzia, soprattutto nel mondo anglosassone, e presenta un tono narrativo sempre in bilico tra favolistico e concreto, tra fanciullezza e mondo adulto. E questo tratto lo rende davvero affascinante.

Negli stessi giorni Giffoni sarà presente a Procida anche con un programma di iniziative che rientrano nelle attività del Safer Internet Centre – Generazioni Connesse, progetto co-finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del programma Digital Europe dedicato ai rischi della rete. Si svolgeranno attività di formazione, incontri e dibattiti a cui parteciperanno i quaranta ragazzi dello Youth Panel, tutti di età compresa tra i 14 ed i 18 anni che sono i veri ambasciatori del progetto che di pone l’obiettivo di sensibilizzare, informare, monitorare e proporre idee per garantire un livello sempre maggiore di sicurezza “nell’ambiente” on line.