• Dom. Apr 21st, 2024

TGPROCIDA

Raccontare il presente, capire il futuro

“Un ponte pieno di cultura”. Presentazione delle attività del progetto, inserito nel PNRR, che coinvolge Ischia e Procida

DiRedazione Procida

Mag 31, 2023

Procida – C’è un ponte tra le isole di Ischia e Procida – Ambito Territoriale Sociale Napoli 13 – fatto di esperienze condivise, come quelle del progetto biennale “Un ponte pieno di cultura” promosso dalla Cooperativa Benessere di Benevento insieme con la Cooperativa Dolce Nido, l’I.C. 1°C.D. “A. Capraro”, l’Associazione Vivara, l’I.C. Forio 1 “L. Balsofiore” di Forio e le Amministrazioni di Ischia e Procida inserito nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e sostenuto dall’Agenzia per la Coesione Territoriale (CUP E64C22001760004) tra le iniziative di contrasto alla povertà educativa, anticamera riconosciuta di quella materiale.

Il progetto verrà presentato ufficialmente a ragazzi e famiglie oggi  alla Scuola Capraro dell’isola di Artuto, in due appuntamenti distinti: alle 10:30 al plesso F. Gioia e alle 11:30 in quello Chiaiolella, alla presenza della Delegata alle Politiche Sociali, Sara Esposito. Mercoledì 7 giugno alle 17:30 presso la sede della Cooperativa Dolce Nido (a Procida, in Via SS. Annunziata n.37) inizieranno i laboratori di arte e scienza previsti dall’offerta educativa e, negli stessi giorni inaugureranno, in entrambe le isole, i servizi di supporto alle famiglie.

 Ispirato al motto ‘Sapere, Saper Essere, Saper Fare’, nasce dalla collaborazione con il locale Servizio di Assistenza Domiciliare Educativa (SADE) e propone un cammino sperimentale e inclusivo rivolto a bambini di età compresa tra 5 e 10 anni (490 minori, 171 dei quali a rischio devianza) residenti in luoghi nei quali la pandemia, ha accelerato processi di emigrazione e contrazione dei tradizionali comparti produttivi.

Predisporrà e attuerà azioni personalizzate, in stretta connessione con l’Ambito Sociale che organizzerà le attività assistenziali aperte a tutte le scuole dell’area, anche non aderenti al partenariato, con l’obiettivo di sviluppare, tramite un attento monitoraggio, strategie efficaci e durature di contrasto all’abbandono scolastico, attraverso 24 percorsi da 20 ore ciascuno ed uno screening volto all’individuazione precoce dei Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA) negli alunni di II e III elementare che verranno ufficialmente presentati in autunno alla cittadinanza.

     «Intendiamo agire affinché nessuno resti indietro o precipiti ai margini, con una proposta pilota, replicabile ovunque, fondata sulla collaborazione tra figure diverse, per giungere all’identificazione di un bisogno educativo» dicono Stefano De Luca e Emiana Assante di Cupillo presidenti, rispettivamente delle Cooperative Benessere e Dolce Nido. Secondo i dati ISTAT del 2020, a fronte di un generale miglioramento delle condizioni in tutto il Paese, Sud compreso, in Basilicata, Campania e Calabria si registra la più alta incidenza delle povertà relativa e le famiglie con figli minori stanno peggio.

È necessario, dunque, ripartire dai più piccoli rendendo le famiglie consapevoli delle proposte pensate per chi versa in condizioni socioeconomiche precarie.

Anteprima e strumento di divulgazione, saranno i laboratori coordinati di Fisica, Chimica, Astronomia, Botanica, Ecologia, Competenze Digitali, Sinergie d’Arte e Vivere la Cultura (spin-off del programma Tutti per Tutti del dossier Capitale della Cultura) che si svolgeranno a Procida, dove lo screening è già avvenuto. Articolati in appuntamenti settimanali dal lunedì al venerdì, coinvolgeranno per tutta l’estate 71 bambini in attività, tra loro coordinate, di teatro, fotografia, pittura, esperimenti scientifici, osservazioni astronomiche e naturalistiche, per valorizzare istituzioni formative come il prestigioso Istituto Nautico e accendere inedite passioni.

Lascia un commento