• Ven. Giu 14th, 2024

TGPROCIDA

Raccontare il presente, capire il futuro

Procida celebra il suo oro giallo: torna la Festa del Limone. Domani a Marina Chiaiolella

DiRedazione Procida

Mag 9, 2024

Procida – Procida, l’incantevole isola nel Golfo di Napoli, si prepara a celebrare uno dei suoi tesori più preziosi: il limone. L’associazione Procida È, dopo il successo della Festa del Vino, organizza la seconda edizione della Festa del Limone, un evento enogastronomico che promette di valorizzare questo frutto iconico dell’isola.

La festa si svolgerà domani, a partire dalle ore 19, lungo il suggestivo lungomare e nel caratteristico borgo di Chiaiolella. Gli stand enogastronomici disseminati per tutto il borgo offriranno ai visitatori l’opportunità di assaporare una vasta gamma di piatti a base di limone, dall’antipasto al dolce, senza dimenticare i liquori e altre deliziose creazioni. La star indiscussa sarà, come sempre, la tipica e particolarissima insalata di limoni isolana.

Luigi Spinelli, leader dell’associazione Procida È, spiega: “Vogliamo adeguare la formula organizzativa vincente della Festa del Vino al limone, questo prodotto tipico ed originale che fa parte della storia della nostra isola”. L’obiettivo è quello di valorizzare il patrimonio enogastronomico di Procida, e il limone ne è senza dubbio un elemento chiave.

La storia del limone di Procida è un tesoro da scoprire, che affonda le sue radici nella tradizione millenaria dell’isola. Da secoli, i limoni di Procida sono considerati tra i migliori al mondo per la loro qualità e il loro aroma unico. Questo agrume, caratterizzato dalla sua forma ovale e dal colore brillante della buccia, rappresenta un elemento distintivo della cultura e dell’economia locale. La coltivazione del limone a Procida ha radici antiche, risalenti all’epoca romana, e nel corso dei secoli si è sviluppata grazie alla dedizione e alla maestria degli agricoltori locali. Oggi, la Festa del Limone di Procida celebra questa preziosa eredità, offrendo ai visitatori l’opportunità di scoprire le tradizioni legate alla coltivazione e alla lavorazione del limone, attraverso mostre, degustazioni e spettacoli. Un tesoro da scoprire che racconta la storia e l’identità di un’isola incantata.

La coltivazione del limone a Procida ha radici antiche, risalenti al Medioevo. L’isola era un tempo densa di alberi di limoni, molti dei quali sopravvivono ancora oggi. Questa tradizione è strettamente legata alle fortune dell’armatoria isolana e all’influenza della Repubblica Marinara di Amalfi.

I marinai amalfitani erano soliti portare a bordo dei loro bastimenti casse di limoni per combattere lo scorbuto grazie alla vitamina C contenuta negli agrumi. Il limone di Procida, simile allo sfusato amalfitano, ha origine principalmente a Tramonti, cittadina di cui Giovanni da Procida, figura storica legata all’isola, era divenuto principe.

Per consentire a tutti di partecipare a questa festosa celebrazione, sono previsti trasporti dedicati da e per la terraferma e da e per Ischia. Inoltre, il porticciolo si animerà con un silent party e danze, aggiungendo un tocco di allegria e spensieratezza all’evento.

La Festa del Limone di Procida si preannuncia come un’occasione imperdibile per immergersi nei sapori, nella storia e nella bellezza di questa incantevole isola, rendendo omaggio a uno dei suoi frutti più emblematici e amati.

Gli eventi e le attrazioni della Festa del Limone di Procida offrono un’esperienza unica per tutti i visitatori. Durante la festa, è possibile partecipare a una serie di attività che celebrano il limone, il tesoro dell’isola. Gli stand gastronomici offrono una vasta gamma di prodotti a base di limone, come dolci, liquori e marmellate artigianali. Gli appassionati di cucina possono partecipare a dimostrazioni culinarie e imparare nuove ricette che mettono in risalto l’aroma e il sapore unici del limone di Procida.

Inoltre, gli spettacoli musicali e le performance artistiche aggiungono un tocco di intrattenimento alla festa. I visitatori possono anche godere di passeggiate panoramiche lungo il porto, dove sono esposte opere d’arte create con limoni decorati. La Festa del Limone di Procida è un’occasione ideale per immergersi nella cultura e nelle tradizioni locali legate al limone, assaporando le specialità culinarie e ammirando le opere d’arte uniche.

Ci aspettano, quindi tanti piatti a base di limone, dall’antipasto al dolce, con liquori e altre suggestioni a base di limone. A partire dalla tipica e particolarissima insalata di limoni isolana, che sarà, c’è da scommetterci, la più gettonata.

 

Lascia un commento