• Sab. Dic 3rd, 2022

TGPROCIDA

Raccontare il presente, capire il futuro

Va a fuoco l’auto mentre saliva Via San Rocco: applausi ai ragazzi della Protezione Civile

Ditgprocida

Feb 12, 2012

GDM | Era da poco passato mezzogiorno. E Lucia Vicidomini, moglie del noto Dentista Tommaso Aiello, stava percorrendo la salita di Via San Rocco. All’improvviso dal vano motore della sua Fiat Panda si è sviluppato un incendio. In un attimo l’auto è stata avvolta dalle fiamme. I  passanti e la  gente del posto hanno subito dato l’allarme.  La Protezione Civile, insieme ai Carabinieri e ai vigili Urbani,  sono arrivati sul posto e hanno spento l’incendio con l’uso delle lance, quindi hanno raffreddato la vettura che è rimasta quasi interamente carbonizzata.

La curisosità era la prima volta dei ragazzi della Protezione Civile senza il loro presidente Antonio Meglio che come sappiamo è stato vittima di un incidente proprio due settimane fa nell’incendio che ha interessato la mensa della Scuola Media.  A coordinare il tutto c’era anche il Sindaco Vincenzo Capezzuto che non ha fatto mancare nemmeno in questa occasione la sua presenza da uomo delle istituzioni e della gente.

Solo tanta paura e tanto spavento per la Sig.ra Vicidomini che ha fatto poi rientro a casa.

2 commenti su “Va a fuoco l’auto mentre saliva Via San Rocco: applausi ai ragazzi della Protezione Civile”
  1. Tanta paura anche per gli abitanti, ma niente bravo sindaco visto che era stata fatta richiesta per regolamentare i parcheggi delle auto e moto in via S. Rocco.
    Inoltre a pochi metri dall’accaduto vivono due persone anziane che non state fatte uscire dall’abitazione e si sono ritrovate con danni alla propria abitazione esterna ed interna. Anche altre abitazioni hanno subito danni ma siamo a tre giorni dall’accaduto e ancora stiamo pulendo le nostre case. Credo di poter dire cio’ proprio perche’ non è accaduto nulla alle persone, ma come scrittonell’articolo del tg Procida la sig. Vicidomini è ritornata alla sua abitazione pulita, adesso potrebbe interessarsi delle abitazioni danneggiate che sono alquanto annerite.

Lascia un commento