Redazione | Ai più sarà sfuggito ma c’è un “mistero” (o una parte di esso) che  – purtroppo –  non ha preso parte alla Processione di Venerdì Santo. Ovviamente con il rammarico in primis dei ragazzi che dovevano “portarlo” e in secundis  – molto più relativo  – degli spettatori che non hanno potuto apprezzare l’opera con  quegli  applausi che riservano alle opere belle e che ogni incappucciato aspetta di sentire al passaggio del proprio mistero.   Ma si obietterà che un mistero  in più o un mistero  in meno, cambia poco per la processione e per gli spettatori. A ben pensarci è vero,  perché  la somiglianza degli ultimi anni dei misteri è tale da confondere l’annualità al punto da non far sentire la mancanza, di questa o quella rappresentazione.   Il mistero che  non ha partecipato   – però  – riapre  il campo delle considerazioni post processione ( ma anche ante processione ) che  da anni si dibattono e non trovano soluzione.

Un mistero che non “esce” per problemi di “peso o dimensione”  – perché trasportarlo per l’isola diventa  quasi impossibile ( tanto da rinunciare e riporlo di nuovo sotto il tendone )  – è responsabilità di tutti. Dagli organizzatori della Processione,  fino ai ragazzi che lo hanno costruito. Per  anni si è discusso sulle dimensioni  delle tavole in altezza e larghezza,  tanto che per venire incontro alle esigenze dei ragazzi è stato  addirittura stravolto il percorso della Processione. Ritenendo  che la bellezza di un mistero venga “apprezzata”  in base alla sua sproporzione,  in quell’equazione tutta infantile dove bellezza fa  rima con grandezza. L’altro dato, dunque,  – che riguarda i misteri – da iniziare a riconsiderare anche in virtù dell’accaduto di quest’anno,   è quello relativo al “peso” della tavola. Un elemento che non appare “evidente” fin da subito, poiché lo si constata solo quando il mistero è in movimento.   A differenza dei carri allegorici del carnevale, le tavole isolane per tradizione non hanno ruote o sostegni  e  si “portano  a braccia” con l’ausilio di una fascia a spalla.  Se dunque non si può fare  a meno di costruire i misteri  “ricchi e pesanti”, la Congrega dei Turchini potrebbe stravolgere ulteriormente la processione, disponendo che si possano montare ai misteri delle ruote o ogni altro strumento utile che possa aiutare i portatori. Questo avvantaggerebbe la scorrevolezza della processione, eviterebbe  sudate,  facce di sofferenza  – e quant’altro!!!!  –  l’abbigliamento stravolto ( che la  fatica porta con se)  e restituirebbe quel senso mesto di un corteo penitenziale. Se invece si può riconsiderare il tutto col buon senso, andrebbe  incentivato l’uso di materiali più leggeri, più carta e meno legno, più stoffe e meno ferro, dove al posto delle solite  “colonne e architravi” i ragazzi possano concentrarsi  maggiormente sull’essenzialità del messaggio che ogni mistero vuol dare alla rappresentazione della vita del Cristo. E prevedere  –  in casi come quello di quest’anno  – un  numero di portatori in esubero che possa essere di aiuto ai ragazzi in difficoltà. Ognuno dei misteri ha le cosiddette riserve e il loro apporto potrebbe risultare utile quando i portatori di un mistero non ce la fanno più. O quando non provano neanche ad alzarlo perché troppo pesante.

 

28 pensiero su “Quel mistero che non ha sfilato: troppo pesante. Si volti pagina”
  1. meglio chi ha rinunciato per non bloccare la processione di chi ha continuato creando disaggio a tutti.perchè non scrivi un articolo su questo?

  2. Complimenti ai “ai costruttori/regista” di questo mistero
    Davvero un ingegnere…..
    Posso dirgli che ha generato un record
    Non era mai capitato
    Ripeto mai
    E visto che l’ ideatore del slop e un membro dirigente dell’ attuale associazione Ragazzi dei Misteri voglio complimentarmi pure con loro.
    Grandi…davvero bravi non era facile detenere sto record
    Auguri

  3. CIAO A TUTTI. PARLO A NOME DEL MISTERO CHE PER MOTIVI TECNICI NON HA POTUTO SFILARE IN PROCESSIONE QUEST ANNO, ESSENDO IO CAPOGRUPPO E IDEATORE DEL PROGETTO.
    IL NOSTRO MISTERO PUNTAVA SULLA FIDUCIA DI OLTRE 40 PARTECIPANTI, QUINDI OLTRE IL NUMERO DELLE PERSONE CHE SERVIVANO A PORTARLO IN PROCESSIONE…SENTENDOCI FORTI SUL NUMERO DI PARTECIPANTI ABBIAMO VOLUTO SVILUPPARE UN PROGETTO “NUOVO” CHE PUNTAVA PIU SULL’ESPOSIZIONE DEL MISTERO, CHE DELLA PROCESSIONE STESSA. CERTO NON ERA NOSTRO INTENTO RIMANERE PARTE DEL MISTERO A TERRA MURATA…
    20 GIORNI PRIMA DEL VENERDI SANTO SONO VENUTE A MANCARE QUASI 20 PERSONE, MA LA STRUTTURA ORMAI ERA GIA’ SVILUPPATA E IMPOSSIBILE DA RIDIMENSIONARE SENZA ATTENERSI AL PROGETTO IDEATO…IO E IL MIO GRUPPO ABBIAMO ADOTTATO LA SCELTA AZZARDATA MA CORAGGIOSA DI NON FERMARCI E DI PORTARE A TERMINE IL NOSTRO PROGETTO A DISPETTO DELLA GENTE CHE CI HA ABBANDONATO…
    DOPO AVER CERCATO ALTRE PERSONE DISPOSTE A PARTECIPARE AL NOSTRO GRUPPO PER EVITARE L’INEVITABILE…ABBIAMO COMUNQUE CON CORAGGIO PROVATO A FAR SFILARE QUELLA BASE CHE PER LE NOSTRE FORZE GIA STREMATE DALLE LUNGHE NOTTATE E PER IL POCO NUMERO DI PERSONE A PORTARLO, ABBIAMO PENSATO, PER IL BENE DELLA PROCESSIONE, CIOè PER EVITARE IL SUO RALLENTAMENTO, A LASCIARLA SUL CIGLIO DELLA STRADA IN PARTENZA ANZICCHE’ NEL BEL MEZZO DELLA PROCESSIONE…
    PURTROPPO E’ FACILE PER TUTTI PARLARE DOPO QUELLO CHE E’ ACCADUTO SENZA SAPERNE I MOTIVI PRINCIPALI…
    LA COLPA NON E’ DI NESSUN ALTRO AL DI FUORI DEL NOSTRO CORAGGIO DI CONTINUARE A SPERARE NELLA FIDUCIA DELLA GENTE…E SOPRATTUTTO NON DIAMO LA COLPA ALL’ASSOCIAZIONE DEI RAGAZZI DEI MISTERI CERCANDO DI INCARICARLA DI COMPITI CHE NON DOVREBBERO ESSERE DI NESSUN ASSOCIAZIONE O CONGREGA, CIOè QUELLO DI ASSICURARSI CHE CI SIA A DISPOSIZIONE ABBASTANZA GENTE PER OGNI MISTERO…
    ABBIAMO CHIESTO AIUTO A CHI POTEVA DARCELO, E IN MOLTI, INVANO CE L’HANNO DATO, MA “GESU’ PORTO LA SUA CROCE”, NOI DOVEVAMO PORTARCI LA NOSTRA…NON ERA COMPITO DI NESSUN ALTRO! RINGRAZIO I RAGAZZI DEI MISTERI PER AVER FATTO QUELLO CHE POTEVANO…
    FINISCO COL DIRE CHE NONOSTANTE NON ABBIAMO SFILATO COME VOLEVAMO, IL MISTERO DI PER SE NON VIENE AMMIRATO SOPRATTUTTO DAI PROCIDANI NEL MOMENTO DELLA PROCESSIONE NEL QUALE NON VEDONO L’ORA CHE FINISCA…NE GIU’ AL PORTO QUANDO LA FAME CI PRENDE…PER EVITARE CIO, CHI VERAMENTE TIENE A QUESTA MAGNIFICA TRADIZIONE, SI ALZI, E VADA A TERRA MURATA AD AMMIRARE L’ESPOSIZIONE DEI MISTERI…E LI TROVERETE ANCHE IL NOSTRO…
    QUELLO CHE NON HA SFILATO…CHE GIACE IN UN PORTONE VINCITORE SUI PREGIUDIZI E SULL’INVIDIA DELLE PERSONE!
    A PRESTO!
    MICHELE SCOTTO!

  4. La solita contrapposiizone tra associazioni, questa è la vera tristezza di questa specie di manifestazione chiamata Vnerdi Santo. Ha ragione michele quando dice: la gente non vede l’ora che finisca.

    c’avit sfrastriat

  5. Michele, bravo ed esplicito nello spiegare i fatti. Logicamente siamo fatti tutti così- Quando vediamo un ferito a terra… siamo tutti bravi a sparargli addosso!!! Devo dar anche ragione a Gianni Mattera quando dice che le associazioni, appena si ha l’ occasione si sparlano l’ uno con le altre.

  6. nel momendo del bisogno, i membri dell associazione si sn allontanati dai loro misteri, e anche qualcuno dal cristo morto x aiutarci quandi prima di parare dell associazione lavatevi la bocca

  7. Caro vincenzo purtroppo te non sai manco se si inchioda una vite o un chiodo, e pure parli scrivi di associazioni , di lavarsi bocche
    Ascoltami non rispondere ad ogni commento a cavolo, michele ha ammesso la sua colpa, ma sempre e un fatto grave quindi chinate il capo e almeno non parlate che avevate come titolo l incoronazione della vergine……
    Scusate ma la vergine.? Questo si e chiesto il procidano……e poi forse dopo certi misteri la fame al procidano l avete fatta passare…..
    Ogni gruppo deve realizzare le costruzioni in base alle competenze….
    Quindi michele tu per favore ridemensionati…caro vincenzo vai a portare una di quelle statue della congrega…..servono bracce.
    Saluti

  8. Signori non date retta a cretinate…quel mistero non era pesante si e ritirato perche il cosiddetto sistema ideato dal signor Michele per alzare il tempio dietro era oramai out of order…come scusa si sono presi il peso., peccato che chi era sotto la grotta a terra murata sa la verita….

    Nella vita ognuno il proprio mestiere se no l universita di ingegneria non avrebbe senso.
    E poi scusate Michele ha parlato di un nuovo progetto?sfido chiunque a dire se in quel mistero vede qualcosa di nuovo. 1 tempio 3 statue 2 colonne Tanta edera…….mamma che artisti…signori andate a terra murata non perdetela questa opera d arte…fate presto che l edera appassisce.

  9. Ciao a tutti.
    In primis voglio dire che sono un ragazzo dei misteri pure io.
    sicuramente michele ha sbagliato, ha peccato diciamo cosi di “prepotenza artistica” voglio dire pero non scateniamo una inutile discussione anche perche mi sembra che qui le associazioni non hanno messo bocca,
    Caro vincenzo non sparare a zero sugli altri, purtroppo avete volontariamente o involontariamente creato un evento che va contro ogni principio ,non rifugiatevi dietro scuse o inutili dicerie.Avete sbagliato,giusto ammettere le proprie colpe,io dal mio punto di vista posso solo consigliarvi di “pesare”le vostre forze per il futuro sia in campo artistico che di kilogrammi……..
    Un consiglio da amico…..
    Spero sia percepito come tale in quanto onesto.

  10. Dai ragazzi oramai il mistero non ha sfilato, o per il peso o per rottura esaminate il problema ma l’anno prossimo state attenti…..
    Inoltre invito i lettori a non commentare……oramai si capisce , inoltre rispondere a persone come vincenzo vuol dire abbassarsi al suo livello culturale, ha fatto sto danno e critica il direttore Pugliese di fare articolo su chi ha rallentato, ma lo sa che il suo mistero non aveva significato senza quella base?
    Si parla di coraggio,bene se di coraggio trattavasi per il bene della processione restava tutto in portone tanto cio che ha sfilato che senso aveva?
    Dice bene Francesco, “scusate la vergine da incoronare?”.
    Se avevate senso di responsabilita nei riguardi della processione avreste fermato tutto il mistero, e vi posso garantire a te Michele ed ai tuoi amici che la gente ha fretta di mangiare forse perche stufa di vedere sempre le stese cose pertanto non vede l’ora che misteri “fotocopia” come il tuo passino presto…….ma giusto tu lo hai costruito per fare l’esposizione quindi per i turisti che giustamente non possono che complimentarsi con voi. Io sono contrario ad ogni tipo di associazione perche tanto entrambi fate il vostro comodo,guardate solo i vostri interessi ,e scusami se mi permetto di esprimere questa considerazione ma dal mio punto di vista molto umilmente ti dico evita di sentirti artista o fautore di chissa quali opere d’arti perche ti garantisco non si vede nessun cenno di cio e quindi non rammaricarti tanto quella base pure se sfilava era uguale…….

  11. quando vuoi venire e vedere il mistero, ti mostro il sisitema funzionante è vero si è bloccato ma dopo 2 minuti era funzionate, se non avesse più funzionante non avremo potuto passarla

  12. invece di offendere andate a fare qualcosa di più concreto!!!! Persone che davanti fanno gli amici e guarda dietro un altro nome cosa sono capaci di dirti!!!! Che gente!!!!

  13. Chiamato in causa mi sento obbligato a rispondere ad alcuni punti da voi evidenziati…In primis, è facile commentare e offendere in un post o un articolo di giornale senza mettere il proprio cognome o immettere un nome fittizio senza dare la possibilità di difendersi…mi sembra che in questo noi abbiamo avuto il coraggio di farlo perchè non ho nessuna paura contro le vostre ignoranze.
    Vi invito a rileggere BENE il MIO primo commento, perchè credo che ora devo mettere in dubbio anche le vostre capacità intellettuali e di lettura.
    1) Le nostre forze, a struttura già inoltrata, contavano più di 80 braccia a sfilare in processione, gente che senza coraggio come voi, è venuta meno.
    2) Il mistero non si è bloccato sotto la grotta, ma prima, permettendo a gli altri di sfilare…poi si è sbloccato e rialzato, altrimenti non saremo scesi dalla grotta.
    3) La mia idea iniziale era di fermare tutto il mistero a terra murata, ma siccome credo di essere una persona rispettosa, anke se non ricambiata, ho pensato a quelle non molte persone che hanno comunque lavorato e PAGATO per quel mistero o parte di esso.
    4) In quale delle mie frasi, viene citato il fatto che noi siamo artisti? All’interno del mio stesso gruppo ho sempre detto il contrario: cioè che molti di noi non sanno neanche se si avvita un chiodo o una vite…ma nonostante ciò abbiamo una passione in comune, e cioè quella di fare il mistero…che vi piaccia o no…quindi credo che persone come quelle che compongono il mio gruppo vanno incoraggiate e non buttate a terra…perchè la processione è una tradizione, non una competizione…
    5) Le persone che ci hanno visto prima e dopo la grotta e non ci hanno aiutato ( non che volessimo il loro aiuto) dopo la processione hanno avuto il coraggio di dire che se lo dicevamo, ci avrebbero aiutato…Ci sono misteri che a piazza dei martiri strisciavano col culo a terra per il peso, e hanno avuto il coraggio di dire che ci avrebbero aiutato…questo sempre a processione conclusa!

    Ma noi da voi, chiunque siate, non vogliamo nulla…non abbiamo niente da invidiarvi…noi ci divertiamo a fare il mistero come vogliamo…ridiamo insieme e piangiamo insieme…da soli, senza voi…ci sono stati tanti misteri che non hanno avuto senso come dite voi…uno in più non fa certo male se vi piace sentirvelo dire…non sono ne la congrega ne le associazioni che devono voltare pagina, la figura meschina e opportunista di molte persone che credono di poter buttare merda sugli altri credendo di avere l’oro in tasca!
    Ci sono più giovani che il Venerdì Santo stanno in giro coi panni puliti che con una veste a dosso e voi venite a offendere noi? Ci sono misteri in cui bestemmie e zizzanie sono all’ordine del secondo…e voi venite a denunciare noi?
    Noi non siamo artisti, ne ingengeri, ne geometri, ne architetti…ce lo siamo sempre detti tra noi…ma almeno noi… sapimm campà!!!

  14. Scusami michele,rileggo attentamente il tuo primo commento…
    Puoi spiegarci che intendi per progetto nuovo..?
    Progetto che mira piu all’esposizione.?
    Forse queste frasi sono state fraintese, comunque credo che ti serva da lezione quando dici te stesso siete un gruppo inesperto bene fate tavole adatte a voi, perche poi si fa presto a criticare i procidani che vogliono che la processione subito finisca…….ma cosa dovrebbero “ammirare”?
    Se a fare il mistero vi divertite,fatelo pure ma poi non ideate costruzioni mastodontiche perche poi faranno ridere pure quelle?
    Concludo dicendo se sai campare accetta la figuraccia che hai fatto e l’anno prossimo evita strutture abnormi………magari accresci il corpo delle statue , e ci siamo capiti

  15. Caro Enzo, continui a scrivere con un nome falso e senza cognome, bravo.
    Nuovo per noi perche le tre basi affiancate creavano un altra cosa…
    Poi noi eravamo i tredicesimi, e si sentiva il procidano lamentarsi…forse perchè i primi dodici non hanno colpito nessuno??? o forse perche i primi misteri facevano tre metri e si fermavano?
    Noi sappiamo di aver fatto una figuraccia e ce la teniamo, ma e me non risulta che questi siano problemi vostri…scommetto che appunto come dice anto durante il periodo della costruzione ti sono stato amico se convenivo…ora mi offendi dietro un altro nome…ma io ” non ti vedo proprio”…

  16. Poi guardati, siamo partiti da un argomento e ti stai appendendo sugli specchi perchè non sai nenache tu che dire…per offendere.
    Il problema non riguardava l’estetica del mistero…tu ogni anno ti metti su internet a criticare i misteri che non ti sono piaciuti? O hai preferito aspettare che qualcuno cadesse per continuare a colpirlo? Credi che il tuo mistero o tu persona non abbia bisogno di critiche? Bhè vuol dire che non sei un essere umano…complimenti…
    Parli da artista tu…che ci fai a Procida? il mondo ha bisogno di artisti come te…ma con un nome vero…

  17. Michele il mio nome Enzo quello e…per il cognome non vedo il motivo di scriverlo…comunque ascolta hai realizzato davvero una grande opera, pensate se si univano le tre basi, che spettacolo.
    Cambia hobby credimi prova con i presepi,forse ti vengono meglio quelli restano fermi,non si trasportano.
    Magari fatti aiutare dal tuo amico vincenzo cosi almeno la processione ne gode di giovamento della vostra assenza
    Auguri,ecco dimenticavo le tue statue sono calchi di billone?

  18. Semplicemente voglio aituarti a dimostrare quanto codardo sei nell’offendere senza dare la possibilita di difendersi…Non so che mistero hai fatto o portato ma so che sicuramente avrà i suoi difetti…visto che molti difetti hai tu come persona avara e codarda…quello che tu chiami billone ha un nome (Davide Costagliola di Polidoro), e nonstante le sue capacità, basse se tu vuoi così dire) ha solo 15 anni e ha messo tutta l’anima dal primo giorno che abbiamo cominciato a costruire il mistero…è una persona che nonostante tutto, nel suo piccolo, non ha mai detto di no a nessuno…e va premiato per la sua volontà…
    Ha 15 anni ed ha piùà coraggio di te nel mettere la sua faccia ai suoi errori come noi…certo è più uomo di te..Vergognati!!

  19. Enzo parli proprio tu…che hai fatto un mistero inguardabile…neanche da lontano…i misteri dei laboratori dell’associazione ragazzi dei misteri erano arte rispetto al tuo, senza togliere nnt all’associazione
    sei una persona spregievole, priva di intelligenza e di coraggio…
    ti nascondi dietro un nick name e credi di fare il saputo…
    statti a casa e guardati i cartoni animati bimbo!!

  20. Sono un ragazzo dell’associazione….
    Voglio solo dire che il mistero nonostante “incompleto” ha avuto comunque “successo”
    Il mistero come ribadito da Michele era stato progettato per un numero di persone superiore!
    La colpa, se così possiamo dire, non é dei ragazzi presenti ma di quelli assenti…quelli che si sono ritirati!
    Ciao!

  21. Michel nn pensare a nessuno pensa solo al nostro gruppo che ogni anno fa sempre la sua figura lascia stare la gente ignorante che parla del nostro mistero ma non sa neanche perché abbiamo lasciato la base sopra lascia stare tutti il prossimo anno scendiamo tutte le basi e blocchiamo la processione forse così saremo apprezzati !

  22. Salve a tutti,
    Sono un signore un po avanti con l’eta’ e purtroppo non posso piu partecipare in prima linea alla realizzazione delle tavole, ma ho avuto la fortuna di poter far parte di misteri storici ideati da quei pochi veri artisti presenti in questa materia.
    Non scrivo qui per far polemica, ma invito il signor Scotto di Perrotolo ad esaminare le sue forze,le sue competenze in quanto finora gli ho sentito scrivere solo del suo gruppo.Caro Scotto scrivi di aver voluto realizzare una tavola per l’esposizione e di rivolgere le tue realizzazioni ad un pubblico esterno non isolano.
    Io le porto rispetto e non la offendo ma non dica fandonie perche’ in primis le sue realizzazioni sicuramente non meritano neanche essere incluse nel termine esposizione che richiede precisione,perfezione e sottigliezza dei particolari.Lei e’ ben lontano da questi requisiti ,glielo posso garantire e non si offenda per la mia franchezza. Inoltre non critichi lo spettatore isolano,che oramai e’ stanco delle solite cose,molte realizzazioni sono copie delle precedenti processioni.
    Il mio pensiero giustamente puo’ non essere condiviso ma sicuramente e’ obiettivo in quanto invito chiunque voglia a fornirmi constatazioni diverse.
    D’altronde l,arte quest’anno era davvero assente…..davvero un livello bassissimo di elaborazioni ,ma gia a livello progettuale siamo ai minimi storici.
    Mi permetto di esaltare una sola realizzazione,un misto tra tradizione ed innovazione,una perfezione in quella tavola da escludere ogni tipo di critica,non nomino l,ideatore per rispetto a lui stesso in quanto so che gli darebbe fastidio ma sicuramente affermo che e’ il migliore, e lo dimostra con i fatti .
    Sono entrato nel suo portone e mi sembrava di tornare indietro di quindici anni quando anche io facevo parte del suo gruppo.
    Caro sig Scotto quello a mio parere e’ un mistero da esposizione,quelle statue puoi guardarle da ogni prospettiva,non gli troverai mai un difetto,eppure loro non hanno la presunzione di dire noi ci rivolgiamo ai turisti,loro dedicano la costruzione in primis ai procidani e sono orgogliosi di far cio!
    Inoltre vorrei aggiungere se mi permettete un commento dedicato al signor Vincenzo in quanto e’ da tempo che avrei voluto avere l’occasione per ribadire un suo commento sulla storia fotografica di Procida.
    Ascolti criticare un mistero come il giubileo del 2000 in cui io stesso ho preso parte come operaio vuol dire commentare sull’operato di diversi artisti che presero parte ed idearono quella fantastica realizzazione.Vuol dire commentare sull’operato di un artista che ci ha lasciato e che ha segnato la processione.Vuol dire criticare un professore di arte e vuol dire commentare l’operato di un grande artista che come scritto in precedenza ancora oggi nel 2013 non ha rivali e che tu ti permetti di scrivere “un mistero passato alla storia per la scritta Barilla”.
    Caro signor vincenzo il giorno in cui lei,il suo gruppo o chiunque sia sara in grado di ripetere una realizzazione del genere mi contatti , vorra dire che a Procida la processione avra’ raggiunto un livello ottimale, per ora le dico, si limiti a star zitto, e mi scuso di questo suggerimento non e’ nel mio stile ma ………
    Non si puo’ piu vivere e accettare illusioni da questa processione,c’e’ bisogno di certezze . In ultimo caro sig Scotto voglio dirle che lei comunque di sicuro non ha avuto la presunzione di affermare che realizzava una costruzione che ne ricordasse una realmente esistente come altri.
    Concludo infatti commentando un articolo presente sul quotidiano Il Golfo in cui veniva menzionata una cena ispirata alla facciata della cattedrale della sacrada famiglia……..
    Sara’ pur vero che ho un eta’ oramai e la mia vista si e’ abbassata , forse non ho notato particolari che mi lasciassero intravedere la cattedrale ma io che ho visto la cattedrale da vicino posso escamare che in quel mistero non era presente un solo piccolo particolare non uguale ma che ricordasse la maestosa costruzione , se non uno,forse il fatto dell’ intonaco crespo.? Bhe se il particolare che doveva far ricordare la cattedrale era quello permettetemi un commento……….rivolto a chi ha avuto la presunzione di pronunciare sta somiglianza……………..anche il muro di casa mia e’ increspato…….ho un pezzo di cattedrale a casa pure io.

    Scusate la franchezza.
    Distinti saluti

  23. Caro Gabriele, messo che sia questo il tuo nome visto che dietro le tue parole vedo un mio conoscente…cmq sono conento per te per aver partecipato insieme ai grandi artisti…io purtroppo nel mio gruppo non ne ho, scusami per questo, come non lo sononneanche io…
    neanche io ho messo mai in dubbio le qualitá e le idee del mistero di cui parli è sempre e lo sara sempre superiore a noi altri…ma non credo che tu come io non aabbiamo diritto di criticare un opera bella o brutta che sia viesto che dietro ci sono ore di lavoro e sacrificio molte persone professionisti o dilettanti che siano…
    mi sembra che l’argomento era un altro…e tu cerchi di abbattermi quando gia sono piegato…ma la vita é fatta di esperienza e quest anno noi abbiamo affrontato coraggio e paura…e spero che un giorno potremmo realizzare qlcs che ti piacera…fino a quel giorno non ti permetto di criticare i nostri o gli altri misteri…perche le idee e le opinioni sono tante…di chi capisce e di chi non capisce nnt come dici tu…sta di fatto che la “sagrada familia” in processione ha avuto la meglio sul mistero che duci tu…quindi che ignuno si tenesse le proprie opinioni per se…altrimenti l’accademia d’arte vi aspetta per la lode…

  24. Caro sig Scotto
    Lei ha frainteso il mio pensiero. Io non volevo assolutamente ne criticare il suo ne l’operato alcuno forse mi sono lasciato andare con le parole perche’ ho vissuto le ripeto nel 2000 l’esperienza di poter partecipare attivamente ad un mistero, il giubileo e so come sono certe persone che davvero tengono alla processione. Poi mi sento dire da un giovane il mistero e’ per i turisti….non scherziamo su questo ti invito a fare un passo indietro e chiedere scusa. Tutto qui il mio pensiero.
    Mi scuso se ho commentato altri misteri,e’ il mio modesto pensiero ma come il mio e’ quello di tanti altri,non so tu che fonte abbia per poter dire che un mistero per strada e’ stato piu apprezzato di un altro o no…..io esprimo un opinione oggettiva e invito te stesso a darmene prova fotografica.Intanto come vedi ho scritto pure il mio cognome qualora volessi dati ancora piu’ precisi bastera chiedere non ho mica vergogna ne paura di esprimere le mie opinioni.Non devo nulla……..a nessuno! Lavoro fuori Procida peraltro.Concludo dicendoti semplicemente questo…..sei rammaricato, sei deluso dalle critiche a volte gratuite ma ti ripeto chiedi scusa alla popolazione procidana,la processione e’ di Procida,dei procidani,i turisti sono ospiti.ricordalo.

  25. HAI RAGIONE GABRIELE, CHIEDO SCUSA AI PROCIDANI…SONO FORSE PAROLE DETTE ANCHE CON RABBIA, PERCHE’ COME VEDI A DIFFERENZA DI TE MOLTI SONO CAPACI DI ATTACCARE SENZA PRESENTARSI…
    E’ NATURALE CHE IO MIRAVO A FARE BELLA FIGURA COL PROCIDANO IN PRIMIS…MA E’ IL PROCIDANO CHE MI HA ATTACCATO..NON IO CHE HO OFFESO…
    CHIEDO DI NUOVO SCUSA COMUNQUE PER QUESTO…SONO PROCIDANO ANCHE IO…PERO’ POSSO DIRTI CHE DOMANI, COME IERI E COME OGGI, DOPO LA BRUTTA FIGURA CHE HO FATTO, IO CONTINUERO’ A CAMMINARE A TESTA ALTA, PERCHE’ TUTTE LE PERSONE PROCIDANE ANONIME CHE HANNO AGGREDITO IN QUESTO BLOG E CHE MI PARLANO ALLE SPALLE, DOMANI STESSO MI SALUTERANNO CON LA MANO ALZATA E IL SORRISO AL VISO…

    INVECE DI INCORAGGIARCI, SOTTO FALSO NOME HANNO SOLO CERCATO DI OFFENDERCI, E QUESTO DA PARTE DEL PROCIDANO TI SEMBRA UNA COSA BUONA PER LA PROCESSIONE? TI SEMBRA UNA COSA BUONA DA FARE VERSO QUELLE POCHE PERSONE (RAGAZZI) CHE SONO RIMASTI A FARE IL MISTERO…NON CREDO…
    NOI ABBIAMO PARTECIPATO, NON ABBIAMO VINTO COME NON ABBIAMO PERSO…COME NON CREDO NON ABBIA VINTO NE PERSO NESSUNO…
    SIAMO SEMPLICEMENTE CADUTI…E QUALCUNO SI VUOLE PRENDERE IL VANTAGGIO PER CONTINUARE A COLPIRCI…A SCRAMAZZARCI…MA NON PER QUESTO CI SPAVENTIAMO, NE OFFENDIAMO…
    PERCHE L’IMPORTANTE NELLA VITA NON E’ COME COLPISCI, MA E’ COME SAI RESISTERE AI COLPI, A COME INCASSI, E UNA VOLTA CHE SEI FINITO AL TAPPETO, HAI LA FORZA DI RIALZARTI IN PIEDI, QUESTO E’ UN VERO VINCENTE (cit)…

  26. … Io non riesco a concepire con quale coraggio, ma sopratutto con quanta “cattiveria” commentate , credo siate persone senza un briciolo personalità e giudizio, in quanto sparate a zero tramite un sito senza neanche pubblicare per intero la propria identità , e poi non bisogna essere così duri verso ragazzi che hanno dato anima ,cuore ,lavoro e alla fine anche la faccia. La critica è diversa dall’ offesa visto che chi ha commentato (criticato) metteva altre motivazioni in gioco; un gruppo come quello di Michele va ammirato perchè persone così c’è ne sono poche …a una certa eta queste “criaturate” vanno evitate !!!!

  27. ciao sono giuseppe lubrano lavadera segretario e tesoriere dell’ass.Isola dei Misteri vorrei dire a tutti voi che forse è meglio che la smettiate di parlare vi posso dire che quel mistero era davanti al mio e vi posso assicurare che i ragazzi ci hanno provato in tutti i modi a partecipare al corteo e non potrete mai immaginarvi le loro facce quando hanno deciso di non farlo, per quello che ho pututo ho cercato di riquorarli ma per CHI FA il mistero e veramente un colpo e voglio dirvi un ultima cosa invece di stare qui sul bloog andate a farevi una passeggiate a terra murate e se li vedete i ragazzi fategli un abbraccio e ringraziateli per aver partecipato anche questa’anno alla processione e ditegli di non demordere e di esserci anche l’anno prossimo e se comnoscete qualcuno di quei 40 persone che sono venute a mancare nel suo gruppo convinceteli a partecipare l’anno prossimo perchè questo è importante i ragazzi non devono perdere l’entusiasmo per la nostra ultima tradizione… NON MOLLATE MAI
    Giuseppe Lubrano SKY

  28. Chiudiamo, con questo di Giuseppe, la possibilità di commentare l’articolo. Nei commenti che si sono susseguiti si è scivolati su argomentazioni e personalismi disattendendo le buone intenzioni e i buoni propositi. Anche criticando aspramente un fatto si può e si deve essere propositivi.

    Se a qualcuno non sta bene, in giro ci sono altri luoghi di discussione dove ognuno può trovare il proprio spazio, la propria verità, le proprie certezze, i propri dubbi, angosce e paure.

    la redazione

Lascia un commento